le avventure del barone

Oggi ultimo giorno di lavoro, si è conclusa un esperienza breve ma intensa, che qualcosa mi ha lasciato. Ho conosciuto nuove persone, ho avuto dei colleghi di lavoro, con i quali nelle brevi pause ho scambiato qualche parola. discorsi smezzati tra un rullo e un altro di un film. Sono contento che sia finito non vedevo l’ora, e allo stesso … Continua a leggere

mistero

come una ragazza che tiene per mano la sua amica con gli occhi bendati alla fermata dell’autobus per andare chissà dove come il significato nascosto di un quadro come il vento che si alza all’improvviso e fa diventare un cartone animato come il sole che picchia in testa ad una bimba con gli occhi a mandorla che indossa un cappello … Continua a leggere

una vita in technicolor

Una vita in   Una vita in Technicolor, si dovrebbe presentare una vita dalle tinte sgargianti, dai colori accesi e saturi e invece a me sa di toni grigi. Se lavori alla produzione nel reparto di sviluppo o stampa, non è molto diverso da una qualsiasi fabbrica, è una catena di montaggio, il film scorre nelle vasche con gli acidi, … Continua a leggere

candy oh candy

Candy è poesia, Candy Candy è l’armonia, Candy è la magia, Candy Candy è simpatia È zucchero filato, è curiosità, è un mondo di pensieri e libertà È un fiore delicato, è felicità, che a spasso col suo gatto se ne va Candy, oh Candy, nella vita sola non sei, anche nella neve più bianca, più alta che mai Candy, … Continua a leggere

non puoi fare a meno di pensare

Par les soirs bleus d’été, j’irai dans les sentiers, Picoté par les blés, fouler l’herbe menue: Rêveur, j’en sentirai la fraîcheur à mes pieds. Je laisserai le vent baigner ma tête nue.   Je ne parlerai pas, je ne penserai rien: Mais l’amour infini me montera dans l’âme, Et j’irai loin, bien loin, comme un bohémien, Par la Nature,—heureux comme … Continua a leggere

come in uno specchio

come in uno specchio che racchiude le nostre vite, come un cerchio, un’immagine riflessa intrappolata li dentro, che riflette tutte le nostre angosce, ansie, paure, speranze, e allora ti guardi e non sai più quale sei, se sei quello di fuori o quello di li dentro e non puoi vivere in un mondo doppio, allora forse è meglio mandare lo … Continua a leggere

vuoto a rendere

e magari si va a vedere la cappella sistina, l’avrò vista una volta quando andavo alle medie e non ricordo nulla. Giorni fa sono stato a un concerto di musica classica, suonava Pollini all’auditorium, è stato bello. C’era un cono di luce che illuminava il suo pianoforte, poi è entrato questo signore anziano e ha cominciato a suonare tra i … Continua a leggere